Oltrenord Artic

Martedì 15 dicembre, alle ore 21, Marco Sanzone, noto nel mondo dei viaggi come Oltrenord, presenterà un reportage fotografico dei suoi viaggi nelle zone artiche. La serata si terrà presso il Centro Culturale “Jacopo Durandi”, in via De Amicis 5, e non nella consueta sede della Biblioteca Civica, ed è organizzata dall’associazione culturale “La Voce”, in collaborazione con la Compagnia dell’Armanac, Vobis, gli Sbiriulà e la Famija Santhiateisa.

L’autore degli scatti presentati questa serata è un appassionato del mondo artico, infatti compie numerosi viaggi tra Islanda, Norvegia, Svezia e Finlandia. Nel corso di quelle che sono a tutti gli effetti le sue vacanze, Marco Sanzone realizza fotografie meravigliose, dal forte impatto emotivo, che colgono in pieno l’anima di questi splendidi luoghi. Appena il lavoro glielo consente, infatti, Marco Sanzone, assieme alla sua famiglia che costituisce il gruppo Oltrenord, si reca verso l’Artico: l’ultimo viaggio è di poche settimane fa. Questo amore nei confronti di queste terre estreme si riversa nelle fotografie scattate. Si ricorda inoltre che alcuni degli scatti di Marco Sanzone saranno in esposizione presso il Centro Culturale “Jacopo Durandi” dal 5 al 31 dicembre. Per ulteriori informazioni, visitate il sito www.lavocealice.com

Share

I commenti sono chiusi.

Cosa facciamo

La Compagnia dell'Armanàc si propone come piccolo laboratorio aperto di idee per la valorizzazione della cultura locale, del territorio santhiatese, vercellese, piemontese in genere. Non senza attenzione per gli spunti provenienti da "altre" culture, da "altre" conoscenze, convinti che l'incontro e lo scambio arricchiscono e contribuiscono alla pacificazione. E' così che organizziamo serate con proiezioni di documentari, mostre fotografiche, presentazioni di autori e di opere, eventi musicali, camminate in mezzo al paesaggio con visite a siti e luoghi di interesse antropologico. Realizziamo cortometraggi e in alcuni casi pubblichiamo libri. Crediamo nell'"estetica dell'etica" e per questo ci siamo iscritti a Libera, l'associazione di don Ciotti che si batte contro le mafie.