Magia del deserto e magia dei sentimenti

Martedì 7 dic. Santhià, Biblioteca Civ., ore 21,00

Presentazione del libro di Piera Bianco “Magica Viola”, Ed. Mercurio, con proiezione di un video con immagini collegate alle vicende del romanzo.

Magia del deserto e magia dei sentimenti

Immagini e parole che scorrono davanti agli occhi scivolando intensamente tra le anse del cuore. Questo in sintesi l’impatto emotivo che intende offrire la serata organizzata dall’Armanàc, dove Piera Bianco, dolce ed elegante signora, con una delicata sensibilità di ragazzina dei bei tempi andati, narratrice al suo esordio, sarà intervistata da Luigi Zai, mentre sullo schermo si avvicenderanno le suggestive immagini che fanno da sfondo alla vicenda. Segue

Share

Incontri con l’autore

Venerdì 3 dicembre, ore 21, Biblioteca Civica

Tanto va il cliente in banca che ci lascia il capitale

Questo è il titolo del libro che Gianluigi De Marchi presenterà nel corso della serata dedicata ad un tema assai scottante e più che mai attuale. Come difendersi  dalle “buone intenzioni” della nostra banca e dai consigli “disinteressati” dei suoi consulenti? Segue

Share

Santhià Centro?

Martedì 30 novembre Biblioteca Civica, ore 21,00

Serata e mostra dedicate al progetto di riqualificazione dell’area dell’ex Consorzio Agrario a Santhià.

Nel corso dell’Anno Accademico 2009-2010 il Politecnico di Torino ha condotto sull’area uno studio nell’ambito dell’attività didattica della Laurea Magistrale in Architettura, restauro e valorizzazione dei beni architettonici e ambientali.

I risultati dello studio saranno illustrati, nell’ambito dei martedì della Compagnia dell’Armanàc, dalla Prof. Carla Bartolozzi.

Presso la Biblioteca saranno anche esposti alcuni lavori realizzati dagli studenti. L’evento è patrocinato dagli Ordini degli Ingegneri e degli Architetti della Provincia di Vercelli. Sarà presente anche Bettoni IQ, che presenterà gli intenti del progetto Santhià Centro.

L’organizzazione dell’evento è curata dall’ing. Marco Roggero. Segue

Share

Meditar gustando

Sabato 20 Novembre, Carisio, ore 19,30

ConferenCena con le gambe sotto al tavolo. Si parlerà del significato e della bellezza del camminare sulle orme degli antichi pellegrini  con dati e aneddoti sui viandanti transitati da Santhià lungo la via Francigena a cura di Mario Matto e Luigi Zai. Segue
Share

Perdere tragicamente un figlio

Giovedì 18 Oratorio di San Grato, ore 21,00

Associazione Famigliari e vittime della strada ONLUS,  in collaborazione con la Compagnia dell’Armanàc

Serata  in occasione della Giornata Mondiale della Sicurezza stradale

Presentazione del libro di Pino Senza amore non c’è vita. Senza vita c’è amore

Angelo Cappuccio, responsabile locale dell’associazione Famigliari e vittime della strada,  conduce un dibattito sul tema della sicurezza stradale che tante vittime ha fatto soprattutto tra i giovani, gettando nello sconforto le loro famiglie.

Ma il tema si allarga e l’invito è rivolto ovviamente a tutte le persone sensibili all’argomento, ma anche a tutti quei genitori, numerosi a santhià, che hanno perso prematuramente un figlio e ora hanno l’occasione per elaborare un poco il lutto confrontandosi con altre persone e famiglie  che si trovano nella stessa condizione. Sentimenti, emozioni, desiderio di riprendere a vivere dopo l’esperienza della morte: condizione per riuscirci, secondo Santagada è quella di aprirsi all’amore.

Una testimonianza forte e coinvolgente. Segue

Share

Tornanti e ritornelli

Martedì 9 novembre, Biblioteca Santhià. ore 21

Serata dedicata alle leggende raccontate e ascoltate intorno al Monte Rosa con proiezione di video, immagini, testimonianze. A cura del regista Giulio Pedretti e di Clara Cucchi. Da non perdere… Segue

Share

Cosa facciamo

La Compagnia dell'Armanàc si propone come piccolo laboratorio aperto di idee per la valorizzazione della cultura locale, del territorio santhiatese, vercellese, piemontese in genere. Non senza attenzione per gli spunti provenienti da "altre" culture, da "altre" conoscenze, convinti che l'incontro e lo scambio arricchiscono e contribuiscono alla pacificazione. E' così che organizziamo serate con proiezioni di documentari, mostre fotografiche, presentazioni di autori e di opere, eventi musicali, camminate in mezzo al paesaggio con visite a siti e luoghi di interesse antropologico. Realizziamo cortometraggi e in alcuni casi pubblichiamo libri. Crediamo nell'"estetica dell'etica" e per questo ci siamo iscritti a Libera, l'associazione di don Ciotti che si batte contro le mafie.