La mia Pro dalla B alla Z

Martedì 10 novembre, alle ore 21, presso la Biblioteca Civica di Santhià, ci sarà un nuovo appuntamento organizzato dalla Compagnia dell’Armanac: protagonista della serata sarà la leggendaria Pro Vercelli, raccontata dalla viva voce di un grande tifoso, Enrico de Maria, che ha realizzato una preziosa pubblicazione “La mia Pro dalla B alla Z“. Segue

Share

Serate autunno 2015

Ecco il programma delle serate organizzate dalla Compagnia dell’Armanac nei prossimi due mesi:

- 10 novembre: Enrico De Maria racconta la leggenda della Pro Vercelli presentando il suo ultimo libro “La mia Pro dalla B alla Z”, in cui riporta numerosi aneddoti e curiosità di questa grande squadra.

- 24 novembre: il fotografo Maurizio Ariena, socio CAI, offre uno straordinario racconto per immagini della Valsesia misteriosa, tanto affascinante quanto sconosciuta.

- 1° dicembre: Bruno Casalino presenta il suo libro “Permette, signorina? Un secolo di sale da ballo nel vercellese”, in cui racconta l’evoluzione delle sale da ballo, da balere e dancing fino alle odierne discoteche, disseminate qua e là per la provincia di Vercelli.

- 15 dicembre: proiezione fotografica sul tema dell’Artico. “Oltre Nord Artic”, organizzata dall’associazione “La Voce”.

I primi tre appuntamenti (10 e 24 novembre, 1° dicembre) si terranno nella consueta sede della Biblioteca Civica, mentre l’appuntamento del 15 dicembre si terrà presso il Centro Culturale “Jacopo Durandi”, situato nei locali dell’ex-pretura.

Sul nostro sito verranno puntualmente riportate le indicazioni per ciascuna di questa serata.

Share

Presentazione di Racconti Partigiani

Martedì 27 ottobre, alle ore 21, è prevista una nuova serata presso la Biblioteca Civica di Santhià, organizzata dalla Sezione di Santhià dell’ANPI in collaborazione con la Compagnia dell’Armanac. Protagonista della serata è Giacomo Verri, brillante scrittore valsesiano che presenterà il suo lavoro letterario, “Racconti Partigiani”. Segue

Share

Cosa facciamo

La Compagnia dell'Armanàc si propone come piccolo laboratorio aperto di idee per la valorizzazione della cultura locale, del territorio santhiatese, vercellese, piemontese in genere. Non senza attenzione per gli spunti provenienti da "altre" culture, da "altre" conoscenze, convinti che l'incontro e lo scambio arricchiscono e contribuiscono alla pacificazione. E' così che organizziamo serate con proiezioni di documentari, mostre fotografiche, presentazioni di autori e di opere, eventi musicali, camminate in mezzo al paesaggio con visite a siti e luoghi di interesse antropologico. Realizziamo cortometraggi e in alcuni casi pubblichiamo libri. Crediamo nell'"estetica dell'etica" e per questo ci siamo iscritti a Libera, l'associazione di don Ciotti che si batte contro le mafie.