Aperitivo letterario

Sabato 29 aprile, alle 10.30, presso la Biblioteca Civica di Santhià, riprendono gli aperitivi letterari organizzati dalle associazioni Compagnia dell’Armanac e La Voce, in collaborazione con Vobis, con il supporto del presidio soci della Coop di Santhià e con il patrocinio del Comune di Santhià. Protagonista dell’incontro di questa settimana sarà il libro In 3″, presentato dall’autrice Valentina Veratrini.

L’autrice di questo libro parla del mondo felino, cercando di dare la risposta a domande che prima o poi ci siamo fatti tutti: “Cosa colgono gli occhi di un gatto (meglio di una gatta) del mondo? Che idea si fa della vita degli uomini e degli altri animali?” A partire da questo spunto, cominciano le vicende narrate nel romanzo, in cui vengono inoltre affrontati in modo poetico e delicato argomenti tristemente noti quali l’abbandono e il randagismo, letti però in una chiave ironica e, per quanto possibile, ottimista.

Per riassumere brevemente la storia senza rivelare troppo del libro, la gattona Parisina, abbandonata suo malgrado a una vita piena di pericoli, decide di accompagnarsi ad Alice ed Arturo (due cani), formando un’improbabile compagnia che intraprende un cammino di solidarietà e reciproco aiuto verso un inatteso lieto fine.

Il romanzo è edito da Voce in Capitolo, e si presenta come libro + audiolibro (le tracce sono lette dalla viva voce dell’autrice, che oltre ad essere scrittrice è anche attrice e regista teatrale).


Share

I commenti sono chiusi.

Cosa facciamo

La Compagnia dell'Armanàc si propone come piccolo laboratorio aperto di idee per la valorizzazione della cultura locale, del territorio santhiatese, vercellese, piemontese in genere. Non senza attenzione per gli spunti provenienti da "altre" culture, da "altre" conoscenze, convinti che l'incontro e lo scambio arricchiscono e contribuiscono alla pacificazione. E' così che organizziamo serate con proiezioni di documentari, mostre fotografiche, presentazioni di autori e di opere, eventi musicali, camminate in mezzo al paesaggio con visite a siti e luoghi di interesse antropologico. Realizziamo cortometraggi e in alcuni casi pubblichiamo libri. Crediamo nell'"estetica dell'etica" e per questo ci siamo iscritti a Libera, l'associazione di don Ciotti che si batte contro le mafie.