Aperitivo letterario

Sabato 13 maggio, alle 10.30, presso la Biblioteca Civica di Santhià, riprendono gli aperitivi letterari organizzati dalle associazioni Compagnia dell’Armanac e La Voce, in collaborazione con Vobis, con il supporto del presidio soci della Coop di Santhià e con il patrocinio del Comune di Santhià. Protagonista dell’incontro di questa settimana sarà il libro Come una mamma″, presentato dall’autrice, la dottoressa pediatra Paola Cerutti.

La dottoressa Cerutti è una pediatra al servizio dei bambini. La sua passione verso i più piccoli e la sua dedizione sul lavoro sono alla base della sua esperienza professionale. Da tutto questo è nata questa pubblicazione che viene presentata in quest’occasione, ovvero una storia nuda e semiseria di una mamma tra le mamme. L’autrice ha un curriculum lunghissimo, frutto di un continuo aggiornamento e di un’indiscutibile professionalità. Tutto ciò non le ha impedito di mettere nero su bianco le proprie impressioni in forma ironica e in modo chiaro e comprensibile per tutti.

L’autrice, originaria di Santhià (quindi gioca in casa!), vive e lavora in provincia di Pavia. Per conoscere meglio la dottoressa Cerutti potete visitare il suo sito: https://www.paolaceruttipediatra.com/, per conoscerla ancora meglio non potete mancare a quest’incontro.

Ricordiamo inoltre che i proventi della vendita del libro verranno devoluti per progetti solidali a favore delle mamme.

Alla conclusione dell’incontro è previsto un rinfresco per tutti i partecipanti.

Quest’incontro

Share

I commenti sono chiusi.

Cosa facciamo

La Compagnia dell'Armanàc si propone come piccolo laboratorio aperto di idee per la valorizzazione della cultura locale, del territorio santhiatese, vercellese, piemontese in genere. Non senza attenzione per gli spunti provenienti da "altre" culture, da "altre" conoscenze, convinti che l'incontro e lo scambio arricchiscono e contribuiscono alla pacificazione. E' così che organizziamo serate con proiezioni di documentari, mostre fotografiche, presentazioni di autori e di opere, eventi musicali, camminate in mezzo al paesaggio con visite a siti e luoghi di interesse antropologico. Realizziamo cortometraggi e in alcuni casi pubblichiamo libri. Crediamo nell'"estetica dell'etica" e per questo ci siamo iscritti a Libera, l'associazione di don Ciotti che si batte contro le mafie.