Groenlandia Magica

Martedì 14 febbraio, Santhià,  Biblioteca comunale, ore 21.

Serata fotografica offerta ai soci e amici della Compagnia dell’Armanàc dall’intrepido Marco Gabbin, ospite di trasmissioni televisive di rilievo, con Licia Colò su TV2000 tanto per citarne una.
Ingegnere astigiano trasferitosi ad Ivrea per ragioni di lavoro, Marco fin da bambino ha intrecciato la passione per la fotografia con quella per la montagna e l’esplorazione di nuovi spettacolari contesti paesaggistici d’alta quota, spesso dominati dai ghiacci.
Viaggia in tutto il mondo, sperimentando il trekking, l’alpinismo, la spedizione ciclistica, spingendosi in Pakistan, Nepal, Tibet, Ladakh, Perù, Bolivia, Patagonia, Alaska, Islanda e… Groenlandia.
Grazie a questo suo impegno, ha collezionato oltre 30 scalate alpine al di sopra dei 4000 metri, guadagnandosi il diritto di entrare a far parte del “Club dei 4000” .
Gabbin non è solo un bravo viaggiatore estremo, ma anche un eccellente fotografo, vincendo concorsi fotografici, ottenendo sponsorizzazioni e collaborando alle agenzie fotografiche ClickAlps e Aosta Panoramica.
“Per questo siamo ansiosi di assistere alla proiezione della sua rassegna fotografica sulla Groenlandia e ascoltare il racconto delle sue esperienze di viaggio”,  dichiara Andrea Musuruane dell’Armanàc che da tempo conosce Gabbin e che ha contribuito ad organizzare la serata.
Chi volesse saperne di più può visitare il sito www.marcogabbin.wixsite.com/photo
Share

I commenti sono chiusi.

Cosa facciamo

La Compagnia dell'Armanàc si propone come piccolo laboratorio aperto di idee per la valorizzazione della cultura locale, del territorio santhiatese, vercellese, piemontese in genere. Non senza attenzione per gli spunti provenienti da "altre" culture, da "altre" conoscenze, convinti che l'incontro e lo scambio arricchiscono e contribuiscono alla pacificazione. E' così che organizziamo serate con proiezioni di documentari, mostre fotografiche, presentazioni di autori e di opere, eventi musicali, camminate in mezzo al paesaggio con visite a siti e luoghi di interesse antropologico. Realizziamo cortometraggi e in alcuni casi pubblichiamo libri. Crediamo nell'"estetica dell'etica" e per questo ci siamo iscritti a Libera, l'associazione di don Ciotti che si batte contro le mafie.