Sulla via Francigena

Una interessante pubblicazione di Mario Matto e Gianpaolo Falletti

Un “Quaderno di cultura del cammino, esperienze, approfondimenti” di circa 300 pagine, edito dalla Grafica Santhiatese per iniziativa dell’Associazione Amici della via Francigena città di Santhià, dell’Osservatorio del Buon Cammino, della Pro Loco di Santhià, e con il patrocinio della Regione Piemonte, della Provincia di Vercelli, della città di Santhià, del comune di Roppolo, della Rete dei Cammini, del Movimento Lento e della Compagnia dell’Armanàc.

Un lavoro svolto con il contributo di più autori: Flora Bonomini e Stefano Alinovi, Alberto Conte, Paolo De Guidi, Gianpaolo Falletti, Mario MAtto, Cristina Menghini, Dino Olivetta, Luigi Zai (di quest’ultimo, su questo sito, è possibile leggere il testo “Il viaggio tra seduzione e paura”, menu a destra).

Suddiviso in quattro parti: la prima dedicata alla “cultura del cammino”, la seconda raccoglie esperienze e contributi di alcuni pellegrini transitati da Santhià, la terza “camminiamo anche noi”, riferita alle camminate organizzate a livello locale, e la quarta di approfondimenti con dati e statistiche di una indagine svolta sui pellegrini transitati da Santhià nel corso del 2010.

Si tratta di un’opera ricca e corposa, di agevole e gradevole lettura che non può mancare dai nostri scaffali. E’ possibile acquistarla presso gli autori o lo studio fotografico Mastervision di Fausto Zai, C.so Santo Ignazio, 54 a Santhià.

Share

I commenti sono chiusi.

Cosa facciamo

La Compagnia dell'Armanàc si propone come piccolo laboratorio aperto di idee per la valorizzazione della cultura locale, del territorio santhiatese, vercellese, piemontese in genere. Non senza attenzione per gli spunti provenienti da "altre" culture, da "altre" conoscenze, convinti che l'incontro e lo scambio arricchiscono e contribuiscono alla pacificazione. E' così che organizziamo serate con proiezioni di documentari, mostre fotografiche, presentazioni di autori e di opere, eventi musicali, camminate in mezzo al paesaggio con visite a siti e luoghi di interesse antropologico. Realizziamo cortometraggi e in alcuni casi pubblichiamo libri. Crediamo nell'"estetica dell'etica" e per questo ci siamo iscritti a Libera, l'associazione di don Ciotti che si batte contro le mafie.