Novità 2018

LETTERA DEL PRESIDENTE

Cari amici della Compagnia dell’Armanàc,
vi sono alcune importanti novità di cui voglio farvi partecipe.

RINNOVO DELLE CARICHE
Come già molti di voi sapranno, con l’Assemblea straordinaria di settembre 2017 è stato attuato un cambio di staffetta nelle cariche venute a scadenza. Il nuovo direttivo risulta così costituito: Michele Urru (rinnovato), Michele Giubertoni (rinnovato),  Rita Curzio (nuova), Isabella Beccari (nuova), Andrea Musuruane (nuovo), Luigi Zai (nuovo).
A seguito della riunione del consiglio direttivo di gennaio, chi vi scrive, Luigi Zai, è stato nominato Presidente. Vice Presidente Andrea Musuruane, Rita Curzio Segretario-tesoriere.

Quale presidente neo-eletto (e di ritorno, dopo circa 6 anni) voglio prima di tutto ringraziare i consiglieri uscenti e in particolare il Presidente Gianpaolo Falletti e il Segretario Mario Matto per il prezioso lavoro svolto, mantenendo viva l’associazione con le sue molteplici iniziative.

In secondo luogo ringrazio tutti voi Amici che continuate a seguirci e a cui chiedo di sostenerci rinnovando il tesseramento o iscrivendovi per la prima volta. Si tratta solo di dieci euro ma che danno ossigeno e forza morale all’associazione che ha in mente di sviluppare nuove attività.

INIZIATIVE e OBIETTIVI PER IL 2018 (a questo proposito è stato anche svolto un sondaggio in biblioteca a cui numerosi di voi hanno risposto):

1. Prosieguo delle serate del martedì, anche in collaborazione con altre associazioni, con conferenze su tematiche varie, proiezione di reportage di viaggio.

2. Prosieguo degli aperitivi letterari del sabato con la presentazione di autori e delle loro opere

3. Organizzazione di gite fuori porta di mezza giornata o giornata intera presso siti di vario interesse, sia naturalistico, per famiglie, artistico, turistico in genere
4. Organizzazione di un cineforum a tema
5. Acquisto di un nuovo proiettore da donare alla biblioteca, tenuto conto della scadente qualità di quello attualmente esistente
6. Pubblicazione di una edizione rinnovata del calendario annuale, anche come fonte di autofinanziamento
7. Edizione eventuale di pubblicazioni riguardanti il territorio il cui ricavato sia da destinare per finalità benefiche relative al territorio.
8. Corso facile di letteratura con presentazione e approfondimento di autori classici e reading dei testi da parte di da tenersi presso la biblioteca anche in orario tardo pomeridiano il mercoledì.

Se ci fossero altre idee e proposte da parte vostra, saranno assai gradite, quindi scrivete!

SINERGIA SUI SOCIAL IN OCCASIONE DI EVENTI
Conosciamo la potenza delle notizie virali sui social: facciamone buon uso. Quando su FB parte un evento Armanàc, siete pregati di condividerlo, e chiedere di condividerlo, in modo da diffondere la notizia. Troppo spesso molti che non sono iscritti a questa mailing list lamentano di non essere stati al corrente dell’evento ormai trascorso. Le locandine cartacee non bastano. Aiutateci a divulgare le nostre novità.

CAMPAGNA DI TESSERAMENTO
Come già ho fatto presente, incrementare il numero di iscritti dà forza all’associazione, questo dà visibilità e soprattutto infonde coraggio e motivazione agli organizzatori invogliando a fare meglio e di più. Quindi, durante le serate o presso la biblioteca potrete rinnovare o prendere per la prima volta la tessera.

A breve sarà pubblicata la nota di convocazione dell’Assemblea annuale a cui tutti possono partecipare ed esprimere le loro opinioni e proposte, anche i non tesserati che sono sempre comunque benvenuti.

Un cordiale saluto

Luigi Zai
Presidente Compagnia dell’Armanàc

Share

I commenti sono chiusi.

Cosa facciamo

La Compagnia dell'Armanàc si propone come piccolo laboratorio aperto di idee per la valorizzazione della cultura locale, del territorio santhiatese, vercellese, piemontese in genere. Non senza attenzione per gli spunti provenienti da "altre" culture, da "altre" conoscenze, convinti che l'incontro e lo scambio arricchiscono e contribuiscono alla pacificazione. E' così che organizziamo serate con proiezioni di documentari, mostre fotografiche, presentazioni di autori e di opere, eventi musicali, camminate in mezzo al paesaggio con visite a siti e luoghi di interesse antropologico. Realizziamo cortometraggi e in alcuni casi pubblichiamo libri. Crediamo nell'"estetica dell'etica" e per questo ci siamo iscritti a Libera, l'associazione di don Ciotti che si batte contro le mafie.